Skip to content


#tuttacolpadellepussyriot: compagni state male!

E sinistra radical un paio di ovaie.

Vabbè io non ho più parole.

Rash Roma sulla sua pagina facebook pubblica ‘sto po’ po’ di “analisi” per introdurre questo articolo tratto da un sito notoriamente rossobruno e prosegue con tanto di commenti complottisti al seguito di bene, bravo, bis.

Avete capito tutto, compagni. Minchia come avete capito tutto.

Buona lettura.

—>>>E se volete farvi gli occhi con altri sedicenti “compagni” che usano insulti sessisti per chiamare le Pussy Riot augurandogli che vengano prese a cinghiate dai nonni potete leggere QUI. Compagni, si, compagni un cazzo.

Ps: innazitutto iscriviamoci in massa alla pagina “ciao siamo quell* pagat* dalla Cia” e poi non sapendo, dato che non siamo milit0nte, abbiamo deciso che la cosa di Optor è una tetta a razzo di Afrodite che si può usare come soprammobile, pure con raggio laser o all’occorrenza per il fisting, pensiamo di fare al femblogcamp un workshop di famose tette di optor do it yourself o comunque un laboratorio autoprodotto ispirato al dètournement dell’immaginario politico-erotico del milit0nto. (copy di questa bella iniziativa anarcofem, psikosomatica, giusi, cyberperra, fs)

Leggi anche:

E se io a manifestare con i compagni non venissi più?

I milit0nti che nelle lotte di femmina non ci sono mai

Le cinquanta sfumature di Sasha Gray

E una volta finito tirate lo sciacquone

Di maschilismo riottoso e suicidi politici

Pussy is riot: la rivolta è figa!

Un passamontagna fucsia vi seppellirà

Virili Liberation Front

Deconstructing commentatori di Militant

Gli Anti #PussyRiot: deconstructing Militant 

Meglio sotto Putin che con le Pussy Riot

Gli Anti #PussyRiot

L’incredibile motivazione della sentenza contro le Pussy Riot

#freepussyriot: tutti/e a celebrare il rogo delle streghe

Condannate: #freepussyriot #libere tutte

RePubica: finge di difendere le donne e poi le riduce a oggetti sessuali

Dichiarazione di chiusura al processo delle Pussy Riot

La vera blasfemia (Slavoj Zizek sulle Pussy Riot)

La sfida punk al medioevo russo

Pussy Riot libere: le femministe lottano per la libertà di tutti/e

Siamo tutti/e Pussy Riot (FreePussyRiot.org)

Deconstructing “Pussy Riot, le giovani punk a processo”

Pussy Riot: un processo politico e della disinformazione

Pussy Riot: vergine, diventa femminista!

Roma: solidarietà alle Pussy Riot

Che c’entra il pinkwashing con le Pussy Riot?

 

Posted in Anti-Fem/Machism, Comunicazione, Critica femminista, R-esistenze.


12 Responses

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

  1. saro says

    permettersi di pisciare,o imbrattare i piedi( meglio la prima, specie se ti scappa e hai davanti l unico pisciatoio disponibile nei dintorni)del padre e padrone di tutti i autoritari…………….suvvia compagne/i un po di rispetto..per dio …….e per marx,ovviamente.
    nestor makhno …….( ogni tanto ritorno tra voi per ricordarvi chi siete)

  2. greennotgreed says

    Il caldo e i suoi brutti effetti. Ahi povero mondo

  3. antonellaf says

    Io però, che non sto tra le fila di complottisti e rossobruni, e non sono nemmeno sessista, né machista, vorrei che mi si spiegasse perché il caso dei due seguaci (più una seguace) delle Pussy Riot nella cattedrale di Colonia non sta facendo nessun scalpore e nessun* ne parla. In fin dei conti, rischiano tre anni di galera, pur trattandosi della “democraticissima” Germania. Come mai i media non si affannano attorno a questo caso?
    http://rt.com/news/pussy-riot-cologne-cathedral-463/

  4. Monsieur en rouge says

    Sì certo, esiste un solo imperialismo… mah

  5. bibi says

    AHahaha scusate questi fanno il pelo alle pussy riot su FACEBOOK???
    cioè raga su FACEBOOOK punto COM…. no comment…. il bue che da del cornuto all’asino o dicesi anche vedere la pagliuzza nell’occhio altrui quando nel proprio c’e’ la trave….
    fa troppo ridde… duri e puri su facebook…
    vabbeh continuiamo così…

  6. Chiara says

    Io l’ho sempre sospettato che la gente qui fosse sul libro paga della CIA… E quant’è che prendete? 🙂

  7. Giusi Salis says

    Che analisi! Avenne politologi di tal portata! A proposito, a parte la birra, lo sapete cosa bevono che voglio provare?

  8. LaStrisia says

    Il colpo di genio è stato citare il sito rossobruno statopotenza

  9. bic says

    non è mica una novità che i rash di roma sono per la grande maggioranza una manica di imbecilli repressi che campano a birra, sessismo e machismo omofobo. che schifo.

  10. Lalla says

    come ho già detto, ‎”è stata un’estate troppo calda” a questo punto è la mia analisi politica ufficiale

  11. Sissi says

    Ma poveracci,come sono ridotti…

Continuing the Discussion

  1. (no) Pussy (no) Riot « All my images linked to this post on settembre 4, 2012

    […] di molte realtà femministe (si vedano i post dedicati alla vicenda su Femminismo a Sud: qui, qui, qui e qui) è stato in particolare il tono usato da Militant – nel suo post e nelle repliche […]