Skip to content


Condannate: #freepussyriot, #liberetutte!

Update 13.36: come dice Ambra “Colpevoli. Condannate per “teppismo religioso”. La libertà d’espressione soffocata dall’apparente rispetto per la religione. Due anni di carcere per 40 secondi di performance.”  – Grande solidarietà alle ragazze. Non finisce così. Le Pussy Riot, queste ragazze sulle quali è stato detto di tutto, che sono state banalizzate, offese, hanno in un colpo solo fatto apparire la Russia per ciò che è.

Qualche commento sul sistema giudiziario-repressivo di una Russia autoritaria?

>>>^^^<<<

Ore 12.38:

E’ il momento della sentenza. Siamo qui, mascheratissime, da brave fikesicule, in presidio virtuale per le Pussy Riot. Dateci news se ne avete e aggiorniamo via via il post.

Intanto, da Amelya:

#FREE PUSSY RIOT – DIRETTA STREAMING DA FUORI DEL TRIBUNALE IN ATTESA DEL VERDETTO http://www.ustream.tv/ridus

Ci sarebbe anche il The Guardian che fa diretta streaming qui: http://www.bbc.co.uk/iplayer/tv/bbc_news24/watchlive

Leggi anche:

RePubica: finge di difendere le donne e poi le riduce a oggetti sessuali

Dichiarazione di chiusura al processo delle Pussy Riot

La vera blasfemia (Slavoj Zizek sulle Pussy Riot)

La sfida punk al medioevo russo

Pussy Riot libere: le femministe lottano per la libertà di tutti/e

Siamo tutti/e Pussy Riot (FreePussyRiot.org)

Deconstructing “Pussy Riot, le giovani punk a processo”

Pussy Riot: un processo politico e della disinformazione

Pussy Riot: vergine, diventa femminista!

Roma: solidarietà alle Pussy Riot

Che c’entra il pinkwashing con le Pussy Riot?

Posted in Fem/Activism, Iniziative, Omicidi sociali, R-esistenze, Vedere.


6 Responses

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

  1. A says

    pussy riot: traduzione italiana delle dichiarazioni conclusive al processo
    http://www.minimaetmoralia.it/?p=9022

    notevoli per delle “ragazzine”!

  2. A says

    beh, vi segnalo un post abbastanza demenziale (e un commento in particolare, in cui si cita anche FaS) su un blog demenziale…

    il post: https://quintoelementomusical.wordpress.com/2012/08/10/il-caso-pussy-riot-riot-grrrls-al-servizio-della-geopolitica/

    nel lungo post si arriva a fare un ragionamento profondissimo (sic! leggi: banale) con cui si arriva a una scoperta sensazionale (sic! leggi: ovvietà): i media occidentali (usa in particolare) approfittano della cosa per dare addosso a putin, ignorando allo stesso tempo la repressione che hanno in casa… proprio una rivelazione sconvolgente!

    ma, partendo da questo, si conclude (con una superficialità sconcertante) che allora “Le Pussy Riot […] sono “utili idioti” in uno schema per buttare fango contro Putin.”
    Tutto qui: utili idioti e nulla altro… E’ semplice “logica” demenziale? O è disonestà intellettuale mista a mala fede?

    il commento: https://quintoelementomusical.wordpress.com/2012/08/10/il-caso-pussy-riot-riot-grrrls-al-servizio-della-geopolitica/#comment-336

    questo “commento” si commenta da sè…

    mi limito a riportare una frasettina (nauseante quanto basta): “Dunque qui NESSUNO parteggia PER Putin o PER le Pussy Riot (per queste dinamiche c’è lo STADIO!)”

    come se l’unica cosa rilevante è l’uso mediatico occidentale anti-putin dei fatti… come se i fatti non contano, come se l’azione non conta, come se le parole (leggetele!!! http://www.minimaetmoralia.it/?p=9022) non contano…

  3. fialabronica says

    «Qualunque sia il verdetto, noi e voi stiamo vincendo. Perché‚ abbiamo imparato ad essere arrabbiati e *a dirlo politicamente*» Queste le parole che Nadhezda ha scritto in una lettera a tutt* le sue sostenitrici prima della sentenza. E scusate se è poco.

  4. fialabronica says

    Le #PussyRiot condannate per “teppismo religioso” #freepusyriot #Liber* #Tutt*

  5. Tiz says

    purtroppo sono state condannate…

Continuing the Discussion

  1. free Pussy Riot « Gli occhi di Blimunda linked to this post on 17 Agosto, 2012

    […] in carcere da aprile e hanno rischiato fino a sette anni di carcere per le accuse sopradette. Oggi la condanna a due anni. Ma vediamo nel dettaglio cosa è accaduto. Maria, Nadezhda e Yekaterina, questi i nomi delle […]