Skip to content


Facebook: pagine delle donne sotto attacco dei maschilisti!

Come sapete nei giorni scorsi abbiamo condiviso le informazioni a proposito di una pagina facebook chiamata NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE che in realtà è gestita da maschilisti e padri separati e divulga contenuti pieni di odio verso le donne e le femministe (leggete i contenuti prima di cliccare “mi piace” e disiscrivetevi). Ne abbiamo parlato perché le stesse persone hanno usato il nome di Stefania Noce per attivare una pagina falsa (tuttora esistente, mentre quella vera sta QUI) ove inserire i soliti contenuti di sempre (ovvero: giustificazioni per uomini che commettono violenze, istigazione all’odio verso donne e femministe, diffusione di una propaganda pro padri separati, parole diffamatorie contro i centri antiviolenza  e via di questo passo). Trovate tutto in dettaglio QUI.

Di conseguenza molte persone si sono disiscritte da quella pagina perchè evidentemente non corrispondeva a ciò che si aspettavano. Informare sul contenuto di quella pagina affinché chi vi è iscritt@ possa scegliere se restare o meno è un nostro preciso dovere, soprattutto nei confronti di chi ci è amic@.

Ecco qual è la reazione di chi gestisce la pagina, con minaccia di segnalare e fare chiudere molte pagine di donne e femministe che lottano contro la violenza sulle donne. Ricordiamo che già in passato sono state chiuse, sempre a seguito delle segnalazioni aizzate dalle stesse persone, altre pagine gestite da donne. Può accadere di nuovo perché per facebook vale il numero di segnalazioni e se una pagina viene segnalata un tot di volte viene chiusa e basta.

Copincollo quanto abbiamo registrato oggi sulla pagina facebook di chi vuole censurare tutte le femministe in rete, divulgando cloni di pagine facebook e siti o blog già esistenti, rubando visibilità alle femministe e alle donne in qualunque modo possibile, finanche divulgando siti apparentemente dedicati ai centri antiviolenza che in realtà parlano malissimo dei centri e del loro operato.

Noi abbiamo sempre detto che facebook non è un social per donne. Tante però resistono e lì divulgano e partecipano alle discussioni e dunque per chi c’è, date alle donne e alle femministe, una mano a non subire questa terribile censura.

Posted in FaceAss, Misoginie, Muro del Riso, Omicidi sociali.


4 Responses

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

  1. Serena says

    concordo assolutamente con Mary, stanno superando ogni limite! bisogna fare qualcosa…non si riesce a fare informazione seriamente se questi continuano a diffamare, la situazione ormai è insostenibile!

  2. gwen says

    Vorrei capire come mai molte di quelle pagine sono insegnalabili. E’ strano che una volta segnalata una pagina, la si possa segnalare più e più volte.. non ha senso e infatti normalmente non avviene così! C’è qualcosa che non torna..

  3. Mary says

    Io direi di andare dalla polizia a denunciare, bisogna prendere seri provvedimenti, stanno esagerando.

Continuing the Discussion

  1. Genio Donna e la non genialità dei suoi articoli « casomai linked to this post on 20 Gennaio, 2012

    […] Nell’attesa di una risposta chiara di Genio Donna, consiglio a tutt* quant* di controllare di non essere per sbaglio iscritt* alle pagine fake segnalate anche da Femminismo a Sud. http://femminismo-a-sud.noblogs.org/post/2012/01/19/facebook-pagine-delle-donne-sotto-attacco-dei-ma… […]