Skip to content


#NoTav: solidarietà a Nina!

Isabella scrive:

Nina non so chi sia. Non la conosco. L’ho vista per la prima volta in quella foto del bacio. I giornalisti prima l’hanno osannata e ora la danno in pasto a un branco di persone che la chiamano in molti modi. Zoccola è il minimo. Segue l’immancabile troia, con augurio di vederle infilato il manganello in zone prevedibili. Qualcuno fa ipotesi sulla sua vita privata o sulla sua famiglia. Qualcuno difende la polizia e la riempie di insulti a sfondo sessuale e personale.

Io non condivido quello che ha fatto Nina, per ragioni politiche, ma non posso non notare che se un compagno avesse fatto un’azione non concordata non ci sarebbe stata questa pioggia di insulti sessisti. Mi sbaglio? Perciò comunque le vorrei fare sentire la mia solidarietà. Non so a chi mandarla. La mando a voi…

contronina

Leggi anche:

Il Comunicato del collettivo Rimake/Communia di cui fa parte Nina

Il report e commento delle compagne di Sguardi Sui Generis

#NoTav: della sacralità delle divise e delle scomuniche mediatiche!

#NoTav: da santa baciatrice di poliziotti degradata a leccatrice di visiere!

#NoTav: bacia la divisa e sarai in prima pagina!

Posted in Critica femminista, NoTav, Omicidi sociali, R-esistenze, Sessismo.


4 Responses

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

Continuing the Discussion

  1. Solidarietà alla vittima della molesta leccatrice di visiera – Al di là del Buco | NUOVA RESISTENZA linked to this post on 13 Dicembre, 2013

    […] sono molto dispiaciuta. Perché i tanti “zoccola” che la ragazza ha ricevuto, nei giorni in cui i media raccontavano del suo scarso rispetto per […]

  2. Solidarietà alla vittima della molesta leccatrice di visiera – Al di là del Buco linked to this post on 12 Dicembre, 2013

    […] sono molto dispiaciuta. Perché i tanti “zoccola” che la ragazza ha ricevuto, nei giorni in cui i media raccontarono del suo scarso rispetto […]

  3. Da simbolo della pace a troia | Sopravvivere non mi basta linked to this post on 19 Novembre, 2013

    […] stato fortunato…“.” Apriti cielo! La ragazza “brava e buona” diventa una troia a cui augurare uno stupro perché una donna non può non rispettare l’autorità, una donna non può ribellarsi e, se lo […]

  4. Il bacio di Nina #notav | ilcasodelgiorno linked to this post on 19 Novembre, 2013

    […] La solidarietà di Isabella sul blog Femminismo a Sud: http://femminismo-a-sud.noblogs.org/post/2013/11/19/notav-solidarieta-a-nina/ […]