Skip to content


Firenze: la Rinascente, le commesse e un paio di baffi

Averla è facile. Chiedimi come.” Dice la spilla appuntata sul petto delle commesse della Rinascente di Firenze. E viene fuori che le commesse sono anche obbligate ai tacchi alti e che protestano contro il rito: “tvtb” al petto e giorno delle coccole.

Da Repubica: “nei giorni delle «coccole» al cliente, quando accanto alla prima spilla devono indossarne un’altra color fucsia e con su scritto «tvtb» (l’sms con cui gli adolescenti abbreviano «ti voglio tanto bene»). Per di più abbinata a tacchi alti, gonna corta, capelli tirati su e foulard fucsia. “Sono i giorni in cui diamo consulenze su trucco, immagine, nodo alla cravatta. Siccome puntiamo a un target di lusso, oltre a vendere dobbiamo anche offrire servizi e fin qui va bene”  dice Francesca  “Ma il modo, la strizzatina d’occhio con cui ci viene fatto fare, e che dimostra come il badge non sia casuale, veicola il messaggio che tutto è comprabile e che dalle cose si passa alle persone”.

Assolutamente in linea con il trend della ragazza decorativa che viene usata come hostess, cameriera, colf in fase di tintura di ringhiere per pubblicizzare la vernice. Non è una perversione in assoluto ma è una scelta che sembra ammicchi al cliente. Espone a battutone intelligenti. Arriva il deficiente di turno e segue il rituale dell’approccio facilitato da quella spillina.

Perché si, averlo è proprio facile (un vai a quel paese!), chiedimi come.

Ma se le commesse della Rinascente, per esempio, un giorno per protesta dipingessero sul viso un paio di baffi e continuassero a lavorare come se niente fosse?

Lo so che è criptico ma pensateci: non chiedi la rimozione della spilla. Semplicemente verifichi se l’azienda ti piazza un badge al petto anche se hai i baffi.

Innocui. Tutte quante. Anche una barba finta andrebbe bene. Non so.

Cioè, voglio capire, questa denuncia parte dalle commesse? Se si allora dovrebbero essere loro a rappresentare una protesta. Che il deputato tal dei tali invochi il rispetto del “corpo delle donne” col piglio salvifico di chi vuole offrir tutele mi pare lesivo del diritto di autodeterminazione, no?

Posted in Pensatoio.


4 Responses

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

  1. unannodiracconti says

    Ma gli uomini-commessi cosa devono indossare? Le cose cambieranno quando ai vertici delle compagnie si vedranno più donne non disposte a lasciar passare atteggiamenti di questo tipo.

  2. luziferszorn says

    Mi dicono che la “spilla” sarebbe il cartellino fac/simile della card qua sopra; chiedo conferma; bah, manco corrisponde la scritta… perché c’è un bella differenza tra “facile averla” e “averla è facile” specie se scritto in quel contesto grafico.

  3. luziferszorn says

    Ma ce la fate vedere o no?
    La spilla intendo! Questa sopra è la card.

Continuing the Discussion

  1. Firenze: la Rinascente, le commesse e un paio di baffi « linked to this post on 18 Aprile, 2012

    […] Firenze: la Rinascente, le commesse e un paio di baffi […]