Skip to content


Contraccettivi e prevenzione: vademecum per adolescenti

Questo vademecum è dedicato alle adolescenti. E’ una descrizione generica di cose che ho appreso. Non sostituisce minimamente la
necessaria consultazione con professioniste che potete trovare presso i
consultori nelle vostre città o comunque da qualunque ginecologa o
ginecologo. Chiunque abbia voglia di arricchire questo
vademecum o ha qualche osservazione da fare può lasciare
un commento. Non tutte le ragazze hanno fonti (genitori laici e consapevoli o insegnanti coraggiosi) di informazioni utili.
Proviamo a far circolare questo genere di notizie. Magari serve. 

Come si resta incinta

Non
si resta incinta con un bacio. Non si resta incinta con carezze
inguinali. Non si resta incinta con la masturbazione (il toccarsi da
sole o reciprocamente per darsi piacere). Non si resta incinta con un
rapporto orale (stimolazione reciproca del pene o della clitoride con
la lingua). Si resta incinta se si ha un rapporto sessuale completo con
il proprio partner. Precisamente la fecondazione dell’ovulo avviene se
il vostro ragazzo penetra la vagina e di conseguenza alla eiaculazione
(quando viene, ha l’orgasmo) deposita lì i suoi spermatozoi. 

Come si può evitare di restare incinta


Si può evitare di restare incinta se si usano i contraccettivi
:


ci sono quelli di barriera: la spirale (intrauterina), il diaframma, il
preservativo o profilattico, il profilattico femminile.

– ci sono
quelli ormonali: l’anello vaginale, la pillola anticoncezionale, la
pillola del giorno dopo (agisce dopo il rapporto per impedire che
l’ovulo sia fecondato ma bisogna prenderla entro le prime 72 ore dal
rapporto).

– ci sono metodi contraccettivi chimici (non reperibili in Italia): spray, lavande, candelette, compresse, gelatine .

Se non usate nessun metodo contraccettivo e il vostro ragazzo ha eiaculato dentro la vostra vagina precipitatevi a cercare una pillola del giorno dopo.
Dovete farvela prescrivere e poi richiedetela in farmacia. Non è la
pillola abortiva (RU486). E’ un contraccettivo d’emergenza che agisce
prima che dentro di voi prenda forma un qualsiasi embrione. Se ci sono
medici che non vogliono prescriverla o farmacisti che non vogliono
darvela denunciateli [leggi qui come fare] perchè la legge non prevede alcuna forma di
obiezione di coscienza sulla vendita dei contraccettivi.


E’ assolutamente sbagliato pensare che si possa evitare di restare incinta
:

– seguendo l’intuito;

– facendosi lavande vaginali con la coca cola o con altri liquidi del genere;

– porgendo preghiere a dio;

– dando fuoco alla vagina con la fiamma ossidrica (oltretutto penso sia parecchio doloroso); 

– prestando orecchio a qualunque falsa leggenda metropolitana.

Rischi e informazioni utili

Molte
coppie usano come metodo contraccettivo il coito interrotto. E’
estremamente rischioso e consiste nel tirare fuori il pene dalla vagina
immediatamente prima della eiaculazione. Accade spesso che quando un
ragazzo tira via il pene non si rende conto di avere già in minima
parte eiaculato nella vagina. Ebbene: quei venticinque spermatozoi rimasti lì
per caso non si autoneutralizzano perchè soffrono di solitudine e di
sindrome dell’abbandono. Agiscono esattamente come ogni spermatozoo
esistente. Viaggiano dritti verso gli ovuli e se uno per sfiga riesce
ad arrivarci e feconda l’ovulo disponibile voi restate incinta. Quel che è peggio è che voi non provvedete neppure
a cercare la pillola del giorno dopo perchè siete tranquille e immaginate che non sia
accaduto nulla di male. State all’erta e usate sempre il buon senso.

Il
coito interrotto è poi una cosa abbastanza frustrante perchè interrompe
il vostro piacere. Quando lui si allontana da voi per eiaculare altrove
succede spesso che voi non avete ancora avuto l’orgasmo. In quel caso
non abbiate paura a chiedere ai vostri partner di proseguire a
prescindere dalla penetrazione (può toccarvi, accarezzarvi, masturbarvi con la lingua). Se si addormentano o non ne hanno
voglia chiedetegli di regalarvi un vibratore, masturbatevi, fate di
tutto ma non rinunciate al vostro piacere. QUI potete trovare un utile manuale all’uso dei sex toys.

femidom1.jpg, 22 KB
Un rischio che non deve essere minimamente sottovalutato è quello della trasmissione di malattie veneree o di qualunque altra malattia trasmissibile attraverso il rapporto sessuale. Ve ne elenco alcune tra le più diffuse:

– Sifilide;

– Gonorrea (o uretrite gonococcica);

– Infezioni da clamidia (chlamydia tranchomatis);

– Aids;

– Epatite virale;

– Herpes genitale ed herpes labiale;

– Infezioni fungine (candida e affini);

– Trichomonas 

– Papilloma virus; 

– Piattole (pediculosi)

– Scabbia 

I
sintomi delle malattie più gravi (Aids, epatite) non sono
immediatamente visibili e per altre malattie bisogna provvedere con
cure lunghe e antipatiche. Le malattie più frequenti invece sono  a
base di perdite e prurito, gonfiori e puntine. Se mantenete un ottimo
stato dell’igiene del vostro mondo laggiù avete anche maggiori
possibilità di non incorrere in infezioni che poi a vostra volta potete trasmettere.

Le malattie si evitano con:

– una attenta igiene e prevenzione;

– l’uso del preservativo in special modo in rapporti con persone che non conoscete e di cui non conoscete lo stato di salute;

Se
i vostri partner hanno avuto rapporti non protetti prima di incontrare
voi e volete fare sesso senza usare un preservativo pretendete che essi
facciano un esame accurato (analisi HIV e visita andrologica) e che vi
mostrino i risultati del suddetto esame. Se vi chiedono di "avere
fiducia" rispondete pure che la fiducia è dei polli e che non si può
avere fiducia di una cosa che neppure loro sanno. Grazie a voi i vostri
compagni potranno scoprire – se le hanno contratte – brutte infezioni,
potranno curarle e dunque evitare di trasmetterle a voi. Se avete
conosciuto il vostro amante da mezz’ora e non vuole usare il
preservativo e vi chiede di avere fiducia mandatelo pure a quel paese e
ditegli che anche lui in fondo non vi conosce e dovrebbe imparare a
tutelare di più la sua salute.

http://www.clandestinoweb.com/images/stories/AA_fotoXFocus/pillola2.jpg
Alcune infezioni si trasmettono
anche per via orale. So che non è il massimo della eccitazione ma se
non conoscete il ragazzo a cui state praticando una fellatio
(volgarmente detto pompino) chiedete comunque che indossi un colorato e
saporito (ci sono pure quelli alla fragola) preservativo.

Come si resta incinta anche se si usano contraccettivi


puoi restare incinta se il preservativo che indossa il vostro partner è
rotto. Può capitare che sia già rotto nella confezione e quindi bisogna
controllarlo. Capita anche che si buchi o si rompa mentre viene
indossato. Bisogna fare attenzione: se non siete sicuri di saperlo
usare bene provate a sperimentarlo sul bastone del mocho vileda.
Inserite, srotolate dolcemente et voilà.

– puoi restare incinta
se mentre usi la pillola ti viene una brutta bronchite e sei costretta
a prendere un antibiotico. Il farmaco neutralizza l’effetto delle
pillola anticoncezionale e dunque in quel caso fai attenzione a non
fare sesso non protetto. 

– puoi restare incinta se il diaframma
o la spirale si spostano. E’ una cosa che può accadere, tienine conto.
Soprattutto fai controlli periodici dalla tua ginecologa perchè i
contraccettivi di barriera vanno periodicamente cambiati o comunque
controllati.

– puoi restare incinta se usi soltanto
contraccettivi chimici. Spray, spermicidi e altre cose simili è meglio
usarli assieme ad altri metodi contraccettivi. Da soli hanno una soglia
di rischio molto alta.

Spero tutto ciò possa essere un utile spunto che
vi spingerà ad approfondire.

Se siete genitori/genitrici

Stampate queste informazioni e fatele capitare come per caso sulla scrivania di vostra figlia. Se non l’avete già fatto può essere che vi aiuta a iniziare a parlarne. Soprattutto pensate che non è mai troppo presto. Se vostra figlia perde la verginità non le viene una scritta al neon sulla fronte che annuncia la perdita dell’imene. Imparate a immaginare che ci sono cose che non sapete e non saprete mai. Che bisogna dare informazioni senza pretendere il resoconto di quello che le vostre figlie fanno. Sono affari loro.

Voi preoccupatevi di preservarle da malattie, indicate una corretta prevenzione, fissate appuntamenti dalla ginecologa e se avete la possibilità di farlo provate a evitare che vostra figlia faccia sesso sotto i ponti. Meglio che lo faccia nella sua stanza, nel suo mondo, dove ha tutto quello che le serve per stare bene e dove all’occorrenza può immaginare di poter bussare alla vostra porta per dirvi che il preservativo si è rotto. 

Il prossimo mini-vademecum sarà dedicato
alla sessualità: come si fa? in quanti modi si fa? come vi piace? vi piace? non vi piace? perchè non vi piace? quando
non vi piace? se avete qualcosa da dire o qualche domanda da fare potete lasciare un commento.

Posted in Corpi, Fem/Activism, Sensi.


25 Responses

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.

  1. consigliera says

    ciao marty,
    se ti masturbi da sola non puoi restare incinta di certo. se ti masturba la persona con la quale fai sesso non resti incinta allo stesso modo.
    se tu masturbi qualcun@ fai attenzione a non fare da guida turistica agli spermatozoi mostrandogli le bellezze naturali del tuo corpo.
    Insomma – facendo attenzione all’igiene – basta che gli spermatozoi non vengano a contatto con la tua vagina.
    spero che la risposta sia sufficiente per chiarire quello che volevi sapere…
    un abbraccio

  2. Marty says

    Ciao sono una ragazza di 14 anni ti ringrazio di qusto blog perché ho imparato molto cmq volevo chiederti se non c’è nessuna possibilitá di restare incinta con la masturbazione grazie ciao

  3. desirèe says

    VOGLIO UN CONSIGLIO

  4. anna says

    ciao a tutti io mi kiamo anna e ho 13 anni leggendo questo post devo dire d essere contenta che finalmnte qualcuno prende a cuore questo argomento senza però spaventare noi giovani, io è da quando avevo 10 anni (quinta elementare) che sento parlare di qst argomento eper mia fortuna anche alle medie e con i miei genitori ho continuato a saperne di più… solo a pensare che tanti anni fa e nn tantissimi si pensava che il ciclo(perdita appunto d sangue) fosse un indicazione alla morte… x fortuna siamo andati avanti grz a persone cm voi…
    13enne persa nell’adolescenza

  5. Sandro kensan says

    Ho sentito che esiste anche il cerotto che via pelle trasferisce ormoni. Si tratta di un contraccettivo come la pillola anticoncezionale che si usa per 21 giorni su 28 solo che il cerotto si cambia una volta alla settimana.

    Quindi si usano tre cerotti per tre settimane e la quarta si rimane senza. Il primo cerotto va usato il primo giorni della mestruazione.

    Il vantaggio è che non si ci deve ricordare la pillola ogni giorno ma solo una volta alla settimana e per le adolescenti c’è meno rischio di essere sprotette.

    Il cerotto si chiama Evra e l’uso è descritto nei dettagli qui:

    http://www.vitadidonna.it/…i_vita_di_000072.html
    http://www.flashgiovani.it/…ntervistacerotto.htm

    Commenti vari:
    http://www.forumsalute.it/…ue&TOPIC_ID=48448
    http://www.ciao.it/Evra__291896

    Ciao.

  6. dissidia says

    ciao a tutte, ottimo post. utile e dilettevole.
    ma volevo dire una cosa su AIDS.
    che oltre ad essere un grande affare per le multinazionali farmaceutiche, è anche motivo di paranoia.
    aids in se stesso non si trasmette sessualmente, dato che si tratta di una sindrome dovuta all’abbassamento delle difese immunitarie.
    la causa di questo, possono essere moltissime, nocività, inquinamento, abuso di farmaci e di sostanze chimiche (compresi i deodoranti intimi)
    tra i motivi c’è anche hiv. un retrovirus imputato del danno organico.
    ma ci sono teorie alternative a questa.
    teorie dissidenti che purtroppo mettono i bastoni tra le ruote alle multinazionali come la Glaxo ad esempio per citarne una, o la lily.
    i retrovirus non sono agenti patogeni, probabilmente ce li portiamo dentro, come altri microorganismi, e probabilmente non sono causa di AIDS (COME SI DICE IN AMERIKA) cioè SIDA (COME SI DICE IN ITALIA.
    VENITE A VISITARE IL MIO BLOG. è MOLTO INTERESSANTE.
    Per non parlare di cosa stanno facendo in Sudafrica e in Uganda nei siti pilota di sperimentazione dei farmaci antiretrovirali.
    Molta gente muore e si ammala con l’assunzione di questi farmaci.
    in questi luoghi vengono somministrati alle donne incinte e i loro bambini quando nascono.
    complimenti per il blog.
    sempre avanti
    e ciao a tutte.

  7. FikaSicula says

    cara alexia come spiegavo all’inizio del post io baso le informazioni di cui ho scritto sull’esperienza. vale a dire che non sono un medico o una ginecologa. per ogni ulteriore dubbio il mio suggerimento è di rivolgersi sempre al consultorio o ad una ginecologa di fiducia.
    dalle domande precise che fai comunque credo che tu ne sappia forse più di me quindi – se è così – sarebbe certamente gradito il tuo contributo ad integrazione del vademecum o puoi proporne uno alternativo e magari più ricco. che dici, ce la fai?
    grazie
    ciao

  8. alexia says

    se sono minorenne e rimango incinta come faccio?posso non dirlo ai miei? si puo cominciare aprendere la pillola sotto i 15 anni?oltre ai contraccettivi bariera cosa posso usare visto che la pillola comporta molti rischi(si ingrassa,non si puo fumare,puo dare fastidio e richiede una visita ginecologica)???

  9. FikaSicula says

    Mario ti ringrazio molto per la pubblicazione e il commento. hai valorizzato il mio sforzo con un post bellissimo.
    grazie
    ciao

  10. Mario says

    Ciao, ho pubblicato il tuo vademecum sul mio blog. Per sbaglio ti ho mandato due trackback al posto di una, se vuoi cancella. Ciao ciao

  11. FikaSicula says

    ciao lady 🙂
    bellissima questa cosa. se me lo mandi lo pubblico subitissimo. aspetto l’opuscolo.

    ciao

  12. lady says

    ciao, a torino stiamo facendo un opuscolo su contracezione e ivg che distribuiremo nelle scuole.
    Dovremmo finirlo questa settimana. Lo posso mandare a te e a chi lo vuole.
    S.

  13. FikaSicula says

    ciao donnola :)*
    avete fatto bene. sto facendo un altro manuale sul sesso con se stesse, con lui e con lei. sarà bellissimo 🙂

    baci

  14. donnola says

    ciao, gran bel post…
    abbiamo “mirrorato” sul solito forum.donnola

    baci 🙂

    dnnl

  15. FikaSicula says

    Grazie Lorenza 🙂
    un caro saluto anche a te

  16. lorenza m. says

    BELLISSIMO BLOG….BRAVA FIKASICULA!!!!!!!
    TI SEGUO SEMPRE ( io un blog non ce l’ ho) sono sicura che le cose che hai scritto smuoveranno le acque , un caro saluto e ancora brava!!!!!!

  17. FikaSicula says

    rosa infatti è come dici. la chiesa accetta il sesso solo a scopo riproduttivo.
    bacioni

  18. Rosa says

    Quello che penso io. La chiesa pero’ siamo alle solite è talmente contorta che ne dice una poi si corregge con un altra. Sarà forse perchè non si è adeguata alla modernità quindi si trova a dire una cosa e contraddirsi con un altra (temi vecchi contro temi nuovi) tipo quello che dicevi sull’incentivo per evitare gli aborti correggendosi con la questione di dare un incentivo alla libertà sessuale, che x la chiesa, organizzazione misogina e patriarcale non se ne parla nemmeno, perchè ahimè la sua concezione di donna è adibita a fare sesso solo per riprodursi, penso anche per la non esistenza di contraccettivi in passato, infatti sono arrivata alla radice della contraddizione, visto che non si è adeguata a superare questo pregiudizio si trova con dover affrontare e contraddirsi con la questione aborto e contraccettivo, cioè preventivo (che nn esisteva, poichè dovuta ad un epoca moderna che ha diffuso la libertà sessuale) che si contrappone a questo, il non voler infatti abbandonare il sistema patriarcale (che poi è lo stesso di quello che vieta alla donna il poter autodeterminarsi con l’aborto, ma vieta anche i contraccettivi, prevenzione dell’aborto…mi sono confusa perfino anche io a scrivere sta roba :D). Ho sempre definito la chiesa l’oppio dei popoli, confusa come uno che si è appena fumato qualcosa 😀

  19. FikaSicula says

    Mario pubblica pure tutto ciò che vuoi. queste notizie devono circolare il più possibile. i cattolici usano i loro canali per veicolare notizie terribili e sbagliate. noi facciamo in modo di far circolare le nostre. forse abbiamo dato davvero troppe cose per scontate. bisogna ricominciare, come tanti anni fa 😐

  20. Mario says

    Se mi permetti, nei prossimi giorni pubblicherò questo post sul mio blog (opportunamente referenziato). Credevo che l’educazione sessuale fosse una conquista assodata. Nulla di più sbagliato. Esistono programmi televisivi molto espliciti, alcuni informativi fino al caso raro, esistono fortunatamente programmi di educazione sessuale a scuola (ma non in tutte le scuole) esistono quando esistono i consultori, eppure molto spesso sul sesso non si sa nulla, al punto che nello spiegare non si può dar nulla per scontato. E ci sono persone e movimenti (buona parte della Chiesa cattolica, ad esempio) che non solo rifiutano il concetto di libertà di scelta sull’interruzione della gravidanza, ma anche la contraccezione! Insomma: se hai peccato devi essere punita (discorso che, guarda caso, vale solo per la donna; per l’uomo un padre nostro e quattro avemaria). Comunque forse è meglio un atteggiamento rigorosamente contro rispetto ai tentativi di apertura di certo mondo cattolico: mi hanno raccontato di corsi di educazione sessuale organizzati… dall’Azione cattolica, con esperti che portavano provette con campioni di sperma e mestruo, da mostrare agli adolescenti… Il risultato, nei confronti della ragazza che mi ha raccontato la cosa, è stato di disgusto: terrorismo psicologico per screditare una cosa bella e naturale, sporcandola e rendendola peccaminosa. Non lo fo per piacer mio, ma per dare un figlio a Dio…

  21. FikaSicula says

    Grazie di aver apprezzato anselma 🙂

    Rosa hai perfettamente ragione. Infatti ho scritto questo post e ho intenzione di farne altri simili dopo che ho visto ieri sera pezzotta ad annozero dire che l’informazione sul sesso e sui contraccettivi funziona da incentivo per l’aborto. Sottintendeva, come dice la chiesa, che informare sulla sessualità o sui contraccettivi è come incoraggiare le ragazze a fare sesso. questa, come giustamente dici tu, è una cosa che la chiesa e i cattolici conservatori non vogliono. loro preferiscono che la genete muoia per trasmissione dell’aids piuttosto che aiutare la diffusione di notizie corrette sulla sessualità e sui metodi per evitare la trasmissione di malattie pericolose.
    Bisogna far circolare queste notizie ovunque, soprattutto nelle scuole, tra compagne, amiche.

  22. Rosa says

    Bel post bisogna subito diffonderlo. Ho letto anche io cose allucinanti di ragazzine che ancora nel 2008 pensano di restare incinte con un bacio. La prima mia reazione che non ci ho creduto ai miei occhi. Io penso che sia una cosa molto grave perchè ciò significa quanto in italia la parola sesso sia un tabu’ sopratutto x le femmine, siamo ancora ai tempi della donna che non deve essere informata su come funziona il suo corpo, perchè costituisce cosa immorale, mi indigna anche per il fatto e sopratutto che limita la libertà sessuale femminile. Per esperienza personale nelle scuole che ho frequentato non abbiamo mai ricevuto una visita da una sessuologa o ginecologa per spiegarci come funzionano gli apparati riproduttivi. Poi io credo che tutta questa disinformazione causa gravidanze indesiderate, e malattie infettive. Io credo che la Chiesa (non capisco questo sua avversità contro il sesso) sta attuando una vera e propria campagna pericolosa a danno di ragazzi che non conoscendo i metodi contraccettivi, possono essere vittime di aids (la chiesa vieta il preservativo e non permette nessuna campagna, solo un mese fa si fece la prima campagna x sensibilizzare il profilattico) e vittime di gravidanze indesiderate. Per farti un esempio in africa muoiono di aids per colpa di una società che proibisce il profilattico. Ho letto la parte inerente alla perdità della verginità e credo siamo un paese che ancora giudicano la donna in base a questo, ma che infatti è una chiara limitazione alla libertà sessuale e un ritorno al ruolo di donna sforna figli..

  23. anselma says

    grande idea!

Continuing the Discussion

  1. mariobadino linked to this post on marzo 28, 2008

     Questo articolo, in realtà, si riduce a un
    link, anche se ho pensato di scrivere due righe a modo di commento. Ho deciso
    di pubblicare (previa autorizzazione) un piccolo “vademecum” su contraccettivi
    e prevenzione, che ho tr…

  2. Stregamamma linked to this post on marzo 23, 2008

    Grazie a un blog eccezionale che ho trovato. Vi consiglio caldamente di andare visitarlo. Questo vademecum è dedicato alle adolescenti. E’ una descrizione generica di cose che ho appreso. Non sostituisce minimamente la necessaria consultazione